New Site - New Gallery

 

I've got a ne website, and a new domain.

Visit my new website at http://www.climbercat.com. There you can find my new javascript based gallery, others new sections will come... ClimberCat's home See you soon

Update 2008-06-16: now running on mootools (v1.2) framework.

Update 2012-02-14: The idea of keeping a new website is too much time demanding :-(

The site is closed.

NightShift

Keeps Webkit always updated

NightShift icon

Yesterday I talked a lot about Webkit, today I wanna talk about this program that automatically update it to the latest build.

Nightshift is a simple application with a lot of useful options to keep synchronized your build of WebKit with the nightly version, it can be downloaded from here or using this direct link to the 1.6 version.

Little tip: Before pressing the Start button you may need to update the download URL in the preferences TAB. The operation is simple and and require only to press the button "Get URL".

A better browser

Safari Webkit and some tweak

Webkit, is the render engine used by Safari, and soon it will be adopted by some open-source browsers. Recently it reached an important goal: using the nightly build it scored 100/100 on the Acid3 test . It is the first render engine with a public version to pass all the tests.

This small parentesis is used by me to show how important the standard problem is for the WebKit team. I always use the nightly build of Safari to test and develop my websites, this allow me to make a standardized site, after this step I made some changes to try to make it fully functional with Firefox and IE7. This approach unfortunately doesn't function very well with IE, couse sometimes IE has some illogical behavior. In fact in this moment my site doesn't function with the Microsoft browser for an unknown reason.

The Apple browser is also the fastest to load pages and to execute javascript, but it has the limit to do not have a good plugins structure. In any case I do not use any kind of extension, for me it can generate slowdown and breaks, I prefer quickness and lightness. However there are some tweaks integrated in Safari or WebKit that can be activated without any heavy modification.

  • To force Safari open links in a new TAB (Apple has added an hidden preference to Safari 3.1 that allows you to tell it to stick to one window) You need to execute this command below into Terminal:

    defaults write com.apple.Safari TargetedClicksCreateTabs -bool true
  • To have a Full Page Zoom instead of using the old text zoom API it is possible to activate the new WebKit API. In this way Safari will have a zoom capacity similar to what we can see into the iPhone (Images and flash videos will be scaled with the text).

    defaults write com.apple.Safari WebKitDebugFullPageZoomPreferenceKey 1

    Once you have execute this command you will be able to use this cool feature, a prerequisite is a recent nightly build.

  • Last useful note: to enable the develop menu type and execute:

    defaults write com.apple.Safari WebKitDebugFullPageZoomPreferenceKey 1

Vacanze Pasquali - Finale Ligure

Climbing in Liguria

Queste vacanze di Pasqua sono state dedicate all'arrampicata e al buon cibo (soprattutto al buon cibo :-))

Primo giorno

Venerdì sera siamo partiti con l'Auto di Osman (Marco) da Como, pronti a recarci in uno dei luoghi con maggior densità di climber d'Europa: Finale Ligure.


View Larger Map

Eravamo: Io, Giovanni, Marco, Gianni, Cassin, e Manolo. Dopo un viaggio abbastanza tranquillo troviamo coda a 50 km dalla destinazione, decidiamo allora di fermarci a mangiare a Celle Ligure. La vacanza si prospetta già positiva all'insegna del buon cibo. Dopo una cena a base di pesce, ripartiamo, la colonna è scomparsa, e noi con estrema facilità, forniti di ben due navigatori, troviamo quasi al primo colpo l'agriturismo che ci ospiterà: I Lamoi

Agriturismo

Secondo giorno

La mattina seguente delle scimmie in calore ci svegliano alle ore 6:45, facciamo colazione e partiamo per andar a fare la via Grimonet (almeno questa era l'idea).

Il paretone

Alla base della parete fà un freddo biscio, mentre decidiamo il da farsi io scambio due chiacchiere con dei pinguini che scopro essere arrivati dall'Antartide alla ricerca di un po' di frescura. Io e Osman decidiamo di ripiegare sui tre frati che sono nel versante al sole, dove in maglietta o al limite con il pile si stà abbastanza bene. Nel frattempo ci raggiungono da Como Francesca e Marco; Gio e Gianni invece tentano la via. Più tardi, in calata da un 8b mentre insieme a Manolo stanno chiodando una via dall'alto, salvano da morte certa due guide del soccorso alpino e al pomeriggio ci raggiungono. Più che arrampicare camminiamo un casino, ci facciamo strada tra rovi, e quasi ci fermiamo a fare speleologia in piccola grotta.

i tre frati

i tre frati

Dopo qualche tiro e una maglia rapida lasciata in ricordo ad un 6c della Liguria torniamo all'agriturismo dove Marta, Mario e Giorgio (alias "i forti") sono appena arrivati.

Alla sera andiamo a Final Borgo a cercar un posto dove mangiare; a tavola non ci batte nessuno, mangiamo tanto e bene. Prima di alzarci da tavola il proprietario ci fà assaggiare delle buone zollette d'alcol, ehm... volevo dire di zucchero, che sterilizzano per bene il palato, scaldano la nostra serata, e animano la cameriera (dall'espressione ormai ne sembrava assuefatta). La sera del Sabato santo termina sul lungo mare di Finale, qui lo spirito dei climbers viene a galla, apriamo un paio di nuove vie: "la Palma" - 7a (tiro legnoso su appigli instabili), e "il Castello" - da gradare (bulder con prese disegnate e grado incerto - chiedere a Gio per informazioni).

Spiaggia in notturna

Terzo giorno

Il mattino seguente vengo svegliato da una soave sinfonia dei Gamma Ray, è Pasqua! Andiamo in paese, ci riforniamo di cibo con forse troppa calma, e poi gli altri vanno alla rocca di Perti a scalare (falesia con più di 300 vie, una delle più grandi della zona). Io visito il borgo mentre aspetto il Socio (Luca) e, grazie a Marco che viene a riprenderci, andiamo tutti in parete.

Porta d'accesso a final Borgo

Il settore più suggestivo della falesia è sicuramente la Grotta, ci si accede in calata dall'alto, oppure a piedi. Entriamo in un antro oscuro e strisciamo dentro uno stretto passaggio, questo è l'accesso ad un'enorme grotta con la volta semi aperta che misura quasi 35 metri di altezza.

Grotta di Perti

All'interno ci sono vie che vanno da un 6a di continuità in sù. Marco per riprendersi il soprannome di Osman dopo essersi appeso su un 5c all'esterno, chiude egregiamente un 6b di forza.

6b in Grotta

Gio e Marco tentano anche il 7a a fianco, dove purtroppo viene abbandonato un rinvio per "proteggere il passaggio".

Anche la Domenica di Pasqua è finita, alla sera andiamo in pizzeria a mangiare, e poi troviamo un piccolo bar dove ripararci dal freddo pungente.

Quarto e ultimo giorno

Sveglia alle 7:30, colazione, rifornimento cibo a Finalborgo, e Partenza per la falesia. Fino alle 4:30 arrampichiamo nel settore dell'Oasi di un posto di cui però ora non ricordo il nome.

Marta su bulder 6a

Dalla parete si può ammirare l'autostrada totalmente bloccata dal traffico del rientro di Pasquetta, e già ci interroghiamo sulla nostra scelta di partire dopo cena. A che ora arriveremo????? mah... Grazie alle radio e alla vicinanza della strada a un certo punto captiamo il segnale di alcuni sventurati viaggiatori che ci fanno piegare in due dalle risate. Nel giro di mezzora però perdiamo il segnale, ma continuiamo ad arrampicare fino all'ultimo minuto a nostra disposizione.

Mario 6b

Giorgio che fà sicura

Per le 5 siamo di ritorno all'agriturismo. Siamo stanchi morti e un po tristi per la ripartenza, ci laviamo, paghiamo, e salutiamo il simpatico - anche se un po' strano - gestore, poi andiamo a Finale a fare la nostra ultima cena Ligure. Sempre sfruttando i navigatori "utilissimi" e il nostro superiore senso dell'orientamento troviamo quasi immediatamente il ristorante. Il nome suonava come "Cercando Giobatta" un posto minuscolo, con una ventina di posti, ma con una cucina e del pesce veramente superiore! Mangiamo a sazietà e oltre, sopratutto Marco e Gianni. Dopo cena salutiamo "i forti" che partiranno il giorno successivo, e torniamo a casa.

Prima di passare da casa andiamo con Cassin a far Luna in notturna, e poi andiamo tutti a nanna.

Considerazioni finali

I tiri di Finale sono chiodati in un modo unico e spettacolare (in senso negativo), può capitare che il primo rinvio sia a 5 metri da terra, oppure capita anche di avere un paio di spit e il terzo lunghissimo (quanto basta per rischiar di volare a terra se per una combinazione di eventi sfortunati si cadesse proprio prima di passar la corda). Spesso ci vuole molta testa per arrampicar da primi, anche perché i gradi delle vie non sempre corrispondono ai parametri a cui siamo abituati noi. La roccia è molto bella anche se molto abrasiva, e il paesaggio è sempre suggestivo. Non credo che esista una tale concentrazione di scalatori in nessun altro luogo d'Italia, ma sebbene ci sia tantissima gente qualche vie da fare si trova sempre. Girando per Finalborgo si possono trovare un paio di negozi dedicati all'arrampicata, e tanta gente in abiti "da parete", persino a messa.

Il tempo del weekend penso sia stato il migliore d'Italia, a casa a Cernobbio nevicava, mentre noi in Liguria prendevamo il sole! Decisamente un weekend molto piacevole.

Ho fatto un po' di foto, ma molte non mi piacciono, ho gestito male l'apertura, ho abusato di diaframmi chiusi per guadagnare in profondità di campo, ma non sempre la scelta ha pagato.

Ringrazio comunque tutti quelli che sono venuti ad arrampicare per i fantastici giorni trascorsi!

P.S. La gallery completa si trova momentaneamente qui

Mac OS X Secrets

Come modificare funzioni nascoste di Mac OS X

In OSX, e quindi in Leopard, è presente la possibilità di modificare dei parametri "segreti" di alcune applicazioni solo agendo direttamente sui loro file di configurazione plist.

Secrets

Questo sito mira a raccogliere tutti i comandi più diffusi che servono per sbloccare o modificare queste impostazioni nascoste, inoltre fornisce una comoda applicazione, sotto forma di pannello preferenze, che in modo intuitivo permette la loro esecuzione.

L'applicazione è in Beta e alcune modifiche potrebbero risultare dannose per il corretto funzionamento del sistema, potete scaricarla con questo link diretto ma ponete la massima attenzione su ciò che modificate.

Favicon converter

Online tool per convertire e modificare immagini in favicon (con miniguida)

Le favicon sono quelle piccole icone che appaiono nel browser di fianco all'URL del sito.

icon.gifStavo scrivendo finalmente il codice per la gallery, e mi sono accorto che avevo ancora il pupazzo di neve come favicon, un po' troppo natalizio per i miei gusti, quindi mi sono deciso a disegnarne una nuova.

HowTo add a favicon to your site
Per rendere il post utile aggiungo questa mini guida all'inserimento di queste icone.

Tra i tag HTML della head (<head> [...] </head>) aggiungete le seguenti righe di codice:

<link rel="shortcut icon" href="/favicon.ico" type="image/vnd.microsoft.icon" />
<link rel="icon" href="/favicon.ico" type="image/vnd.microsoft.icon" />

Non ricordo più per quale browser o sistema, ma servono tutte e due, anche se sembrano ridondanti.

Ovviamente ora dovete mettere nella posizione indicata (nel nostro caso: "/favicon.ico") un'icona 16x16 in formato ico. Se non avete programmi per creare files con questa estensione non c'è problema, basta creare un'immagine in formato png o gif e una volta ridotta a 16 pixel x 16 pixel si può usare uno dei tanti siti che offrono un convertitore di favicon per ottenere il file pronto all'uso.

Io personalmente ho usato favicon.cc che offre anche un piccolo editor, una preview, e la possibilità di pubblicare la propria creazione sotto licenza Creative Commons. Il sito non richiede una registrazione obbligatoria, e la conversione è free (Gratisssss).

Adobe AIR + Google Analytics

Accedere a Google analytics da un applicazione locale grazie ad Adobe AIR

Adobe AIR recentemente rilasciata in versione 1.0 è la nuova piattaforma Adobe per sviluppare applicazioni O.S. independent (oddio per ora solo Win e Mac).

Come sviluppatore al momento non sono molto attirato, anche se prima o poi gli darò una chance, ma come end user trovo abbastanza bella la possibilità di installare applicazioni che si mimetizzano come native.

La prima impressione è positiva, tra le applicazioni che ho provato eccone una molto carina:

report.jpg

Dashboard Google Analytics vista dall'applicazione in locale

Analytics reporting suite è un'applicazione freeware che permette un accesso completo al servizio online di Google senza passare dal browser. Ha utili funzionalità di exporting, e può gestire più accounts contemporaneamente.

Ecco il link diretto al download (versione beta 3) , se non dovesse funzionare, o per aggiornamenti questo è il link alla pagina del progetto.

I’m back

To do list...

Esami finiti, ora spero di tornar a dedicarmi al sito.

  • Step one: ritornare alla scrittura di qualche post.
  • Step two: costruire la Gallery riscrivendo tutto il codice che mi serve, grazie alle conoscenze recentemente acquisite.
  • Step three: ricostruire il resto del sito compatibile con i più recenti browser sul mercato.

Work in progress…

non sono morto: attendere prego...

Ancora periodo di esami! ...In questi giorni sto lavorando al progetto di Visual Interfaces. Consiste in un sito internet STATICO (da richiesta) con argomento musica (nel nostro caso metal).

E' uno studio di interfaccia per il fan club italiano dei Nightwish. Il sito è stato scelto, non perché fosse scadente ma, per l'apprezzamento da parte nostra al gruppo finlandese (Il 2 Marzo saremo al concerto a Milano).

Le limitazioni di non poter usare pagine dinamiche mi hanno portato a sviluppare insieme a Mauro (Labate) un sito completamente basato su tecnologie AJAX. Ogni parte del sito viene caricata asincronamente. A partire da un unico file indice che fà da scheletro, le varie pagine vengono visualizzate senza bisogno di ricaricare l'intero sito. Il noto limite in questo caso è non potere avere la history del browser, per questo ho provveduto a crearne una in javascript, insieme anche alla possibilità di avere permalinks alle pagine interne (interpretando la richiesta GET).

Per rendere usabile il sito sarebbe però necessario uno studio più esteso di funzionalità, soprattutto per accesso via linee 56K (o comunque a bassa velocità). Inoltre le pagine obbligatoriamente statiche, potrebbero essere create in modo dinamico, rendendo il loro mantenimento migliore. Il sito è stato testato con WebKit(Safari), Firefox 2-3, Explorer 7 (il supporto al 6 mi rifiuto di darlo a causa della più totale aderenza agli standard), e la compatibilità è stata raggiunta con notevoli fatiche, senza incidere troppo su CSS personalizzati.

La grafica del sito è stata presa dalle artwork del gruppo, e i vari elementi sono stati ritagliati, elaborati, ritoccati, e a volte ridisegnati totalmente da me. Tutto il contenuto invece (gran parte è ancora mancante) è stato preso in prestito dal sito del fan club ufficiale.

Stavo aspettando uno stato più avanzato di sviluppo per chiedere il permesso di riproduzione, perciò per ora non posso postare il link al sito. Posto però una screenshot, del lavoro completato fino ad ora (60% circa di sviluppo codice - 10% contenuti)

nightwishitalia.altervista.org screenshoot

Spero che gli amministratori di nightwish-italy ci concedano il permesso di mantenere online il sito, perchè vorrei sfruttarlo come esempio per alcuni post riguardanti javascript a altri consigli legati alla scrittura di siti web, che vorrei scrivere. In cambio appena avrò il consenso dei mie compagni, vorrei fornire loro accesso totale al codice e risorse del sito, se mai volessero prendere qualche spunto. Dato che il sito sta venendo costruito a puro scopo didattico, sarebbe solo un piacere che qualcosa venisse riusato.

Comunque vada, grazie alle conoscenze acquisite, a fine Marzo arriverà una nuova (e forse completa) versione del mio sito, che partirà con il presupposto di essere funzionante anche su IE7 (escludendo però totalmente IE6)

Work in progress...

...i prossimi post a fine sessione esami...

Wall-E

Un simpatico robottino

Ecco a voi un po' di trailers (tutti in inglese) di un simpaticissimo film Wall-E, consiglio anche la visione del sito che è particolarmente simpatico...

Update: nuovo trailer:

Ultimo trailer, svela finalmente un po' della storia.

Cos'è Wall-E? by BuyNLarge.com

Primo Trailer

Secondo Trailer

SuperBall Spot

E per ora direi basta ^ ^ (Ma se volete ci sono anche in HD)

Inutile dire che andrò a vedere questo film! Wall-E è troppo bello!!!! E' incredibile quanta espressività siano riusciti a mettere in un ROBOT.